Benedetta

Benedetta
Torna alle Storie

Benedetta

- Qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio: punti luce trasformati in pendenti per la sposa. -

Tre anni fa Benedetta si è rivolta a me perché desiderava degli orecchini speciali da indossare nel giorno del suo matrimonio. Secondo la tradizione è di buon augurio per le nozze indossare qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio, qualcosa di prestato e qualcosa di blu. ChiAmaGioielli si è occupato di unire qualcosa di nuovo e qualcosa di vecchio.

La futura sposa infatti possedeva già degli orecchini di diamanti, due punti luce raffinati e discreti che le erano stati donati dai genitori in occasione della laurea. Da allora li portava sempre e le sarebbe piaciuto valorizzarli nel giorno del matrimonio, ma con un aspetto rinnovato.

In particolare il suo abito bianco era caratterizzato da un corpetto elaborato che sconsigliava come accessorio un girocollo importante, mentre lasciava libere le spalle, suggerendo così l’uso di orecchini pendenti importanti come accessorio protagonista.

Seguendo le richieste di Benedetta che desiderava indossare orecchini a goccia, ho progettato dei pendenti che utilizzassero come base gli orecchini punto luce, a cui aggiungere due parti componili. Una goccia d’oro bianco con piccoli diamanti incastonati poteva essere inserita direttamente tra il punto luce e il lobo dell’orecchio e altre due gocce in oro e diamanti, più lunghe della prima, sono state montate sulla farfalla di chiusura dell’orecchino, andando a creare un gioco di movimento e di luce una volta indossati.

In questo modo abbiamo ottenuto due nuovi gioielli. Da una parte l’orecchino pendente con tutte e due le parti componibili, più prezioso ed elegante, da indossare il giorno del matrimonio e nelle occasioni speciali. Dall’altra indossando il punto luce con la goccia componibile singola, si ottiene un pendente discreto ma d’effetto, per rinnovare il dono di laurea ricevuto da Benedetta, continuando a portarlo tutti i giorni.

Torna alle Storie